BIOTECHNOLOGY

Academyc Year 2017/2018
First cycle degree in BIOTECHNOLOGY

L-2 - Class Of First Degrees In Biotechnology
Place of teaching: Varese - Università degli Studi dell'Insubria
Coordinator - President: MARINELLI FLAVIA

funzione in un contesto di lavoro:
competenze associate alla funzione:
sbocchi professionali:
funzione in un contesto di lavoro:
competenze associate alla funzione:
sbocchi professionali:
funzione in un contesto di lavoro:
competenze associate alla funzione:
sbocchi professionali:

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT): testo - inglese: 
  • Biologi e professioni assimilate - 2.3.1.1.1
  • Biotecnologi - 2.3.1.1.4
  • Tecnici di laboratorio biochimico - 3.2.2.3.1
  • Tecnici dei prodotti alimentari - 3.2.2.3.2
Making Judgements: 

The laboratory activities organized within numerous courses, the carrying out of the internship project, and the drafting of the final report are essential steps to develop the critical evaluation capabilities of the experimental data and their interpretation in the best possible way. The ability to make bibliographic research and gather information on online databases is developed within the courses, as well as the ability to understand and discuss scientific texts. The graduate acquires through the tools mentioned above the ability to integrate the knowledge learned in different fields and to apply them to new and interdisciplinary situations and problems, and to formulate independent judgments, in relation to the conception, conduct and outcomes of research projects, to the use of the equipment and to the interaction with the technical personnel, as well as in relation to social and ethical issues connected to the biotechnology sector.
In particular, the graduate in Biotechnology:
- will know how to choose the most appropriate experimental procedures and instrumental techniques for the production, isolation and structural and functional determination of biomolecules or biomaterials of interest;
- will be able to analyse problems and choose the most effective methodological approaches for their optimal resolution in a biotechnological research context.
- will be able to verify the general efficiency of a laboratory in terms of productivity and appropriateness of the procedures used, follow the development and conduct of research projects and application procedures, generally be proactive about the use of reagents / drugs / materials.

Communication skills: 

Biotechnology graduates acquire the ability to communicate information, results and solutions relating to the various and multidisciplinary areas of biotechnology to specialist (technical-scientific) and non-specialist (lay dissemination). During the training course the student's ability to re-elaborate, synthesize and communicate information will be stimulated through teaching and seminars that present the student with the scientific methods, the drafting of reports on the seminars, and by the drafting of the final report. The scientific-popular initiatives organized by the teachers of the Degree Course, study trips and meetings with sector experts allow students to deal with different languages and problems. The laboratory activities (including the internship) allow you to acquire the ability to interact with co-workers and technical personnel, with different skills and training. The student, during the training internship, refers to the scientific literature in English, thus improving their communication skills also in this language.

Learning skills: 

Biotechnological studies ranging from the chemical-physical-mathematical fields to the biological ones up to the different biotechnological applications, represent a stimulus to develop learning skills in a multidisciplinary way. The basic scientific aspects are integrated by the strategic and methodological aspects typical of biotechnologies. All this contributes to forming a graduate who develops flexible and versatile learning skills, within the framework of a rigorous and critical approach to the sources of knowledge. The graduate in Biotechnology will also have to get into the habit of updating; in particular in the consultation of specialist databases, in the learning of innovative technologies, in the acquisition of advanced cognitive tools for the continuous updating of knowledge, and in the evaluation of regulatory provisions, economic elements and ethical topics, so that these skills are exercised even after graduation.

Il superamento della prova finale è subordinato allo svolgimento di un periodo di tirocinio formativo presso un laboratorio dove svolgere un'attività pratica qualificata inerente alle tematiche biotecnologiche trattate del Corso di Laurea. Il tirocinio può essere interno, se effettuato presso un laboratorio dell'Ateneo, o esterno, presso i laboratori di enti/aziende convenzionati con l'Ateneo. La proposta di tirocinio è soggetta ad approvazione del Consiglio di Corso, che valuta anche la coerenza e l'adeguatezza del progetto di tirocinio con gli obiettivi formativi specifici del Corso di Laurea. Allo studente verra' quindi assegnato dal Consiglio di Corso un docente guida (tutor interno). Il tirocinio dà luogo al riconoscimento di 9 CFU, corrispondenti ad almeno due mesi di frequenza a tempo pieno in laboratorio e prevede la stesura di un breve elaborato e la sua presentazione pubblica in seduta di laurea. Lo studente può dedicare, in accordo con il docente guida e/o il responsabile del laboratorio, un periodo più prolungato di frequenza in laboratorio, nel qual caso gli verranno riconosciuti in carriera i corrispondenti CFU di stage e la relazione potrà essere più approfondita. Del maggiore impegno dedicato verrà tenuto conto in sede di esame di laurea.
Lo svolgimento delle attività di laboratorio durante il tirocinio rappresenta lo strumento per l'acquisizione di abilità tecniche e manuali come pure, nella fase di progettazione delle attività, costituisce l'occasione per sviluppare capacità di pianificazione del disegno sperimentale e, nella fase di elaborazione ed analisi dei risultati, per l'acquisizione di competenze matematiche ed informatiche specifiche.
L'elaborato, deve dimostrare le conoscenze acquisite e la capacità di strutturare in modo organico informazioni relative alle discipline del Corso, si configurerà come un rendiconto di attività di laboratorio svolte nel corso del tirocinio (esposizione in sintesi in cui si faccia riferimento al quadro generale di conoscenze rispetto alla problematica relativa). Previo accordo con il docente guida, la relazione potrà essere redatta anche in lingua inglese.
Infine lo studente sosterrà una presentazione pubblica e una discussione dell'elaborato, davanti ad una commissione apposita composta da docenti del Corso di Laurea. Nella valutazione della presentazione/discussione della relazione, la Commissione esaminatrice tiene conto di due fattori principali:
1 - la presentazione dello studente fatta dal docente guida, che evidenzi l'impegno e la capacità di lavorare in autonomia espresse durante l'attività di tirocinio;
2 - la capacità di presentazione dei risultati e di conoscenza generale dell'argomento, dimostrata durante la discussione pubblica con la commissione.
Il voto di laurea è determinato dalla media ponderata dei voti conseguiti nei singoli esami di profitto riportata in centodecimi che la commissione potrà incrementare di un valore compreso tra 0 e 10 punti, considerando che più di 6 punti vengano attribuiti solo qualora il candidato abbia svolto un tirocinio superiore a 9 CFU. Qualora il punteggio sia superiore o uguale a 110 la commissione all'unanimità potrà concedere la lode, su proposta del Presidente della Commissione.
Alla prova finale sono attribuiti 3 CFU.